Avviso Registrazioni

Scusandoci per l'inconveniente, informiamo i nuovi utenti i quali desiderino commentare gli articoli che la registrazione deve essere fatta tramite Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Cerca


 
  SiteGround web hostingCredits
Governo fallimentare giÓ in partenza PDF Stampa E-mail

11 Novembre 2022

 Da Appelloalpopolo del 7-11-2022 (N.d.d.)

Non è un caso che l’asse tra il capitalismo ordo-liberista tedesco e il capitalismo della sorveglianza cinese si stia definitivamente saldando. Essi sono perfettamente affini, dato che sono entrambi fondati sul concetto di sicurezza che controlla il dispositivo capitalistico, il primo ha natura ordinamentale nel solco della migliore tradizione giuridica europea e il secondo di natura politica e burocratica nel solco della migliore tradizione dei mandarini cinesi. La saldatura tra giuristi tedeschi e mandarini cinesi è la strategia, il trionfo del geo-diritto e della geo-sorveglianza amministrativa. Questo gioco di fatto ingabbia sia la Russia e le sue risorse naturali che la NATO in un modo molto più sottile e determinate rispetto sia alle sanzioni economiche che alla guerra, perché le scavalca entrambe. Tra i due litiganti i terzi godono!

Ѐ chiaro che la grande industria tedesca sposterà in Cina buona parte della propria produzione per avvalersi dei convenienti rapporti energetici che la legano alla Russia. La Germania in cambio del vantaggio produttivo imporrà a tali imprese un sistema fiscale che possa salvare il proprio welfare. In questo quadro generale l’industria italiana terzista di quella tedesca viene distrutta perché sostituita da quella cinese più competitiva, visto che si può avvalere di costi energetici più bassi, e inoltre la Germania può continuare anche ad esportare e diventare il dominus del mercato interno cinese. Questo accordo distrugge l’ordo-liberismo europeo e salva l’ordo-liberismo tedesco, potenzia il capitalismo cinese, accelerando il processo di de-dollarizzazione. Insomma, un vero capolavoro politico-economico.

Intanto, gli Italiani applaudono la Meloni, che si è legata mani e piedi al carro americano e non si rendono conto che ha già miseramente fallito il suo compito.

Andrea D’Agosto

Commenti
NuovoCerca
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!
 
< Prec.   Pros. >